Nonostante le frontiere siano state aperte diversi anni fa, viaggiare in Myanmar è ancora una esperienza forte, fortissima.
 
La spiritualità che trasuda da questi luoghi permea qualsiasi aspetto del paese; le campagne e le pianure sterminate restituiscono una sensazione di infinito e di trascendentale. E poi ancora: minoranze etniche, buddha giganti, ispirazioni letterarie, un popolo gioviale ed estroverso.
 
Un paese che sta crescendo esponenzialmente ma che conserva delle profonde radici nel passato.

[Day 69] A Mandalay Kipling non ci è mai stato, peggio per lui

Thingyan a Mandalay: cose da pazzi!

La meglio gioventù del Myanmar

Mandalay: all’acquafun con nonna a ballare la techno: aka. Thingyan 2018

Per tornare alla mappa del Myanmar clicca qui.