Chau Doc in vietnam, al confine con la Cambogia

Mentre ripartivamo tutti soddisfatti da Can Tho alla volta di Chau Doc, per strada, ha colpito la nostra attenzione un carretto coloratissimo e chiassoso dal quale venivano lanciati dei foglietti dorati e delle finte banconote. Al suo interno una cassa acustica e una dozzina di persone sorridenti, sembrava un carro pubblicitario o di carnevale. La curiosità ci ha fatto avvicinare…
Visualizza Post

Viaggio in Birmania: quando andare e altre 10 cose da sapere sul Myanmar

Nel nostro caso non avevamo grandi dubbi su quando andare in Birmania! Era una scelta piuttosto obbligata. Avevamo però grandi aspettative mentre ci dirigevamo verso questo paese sul nostro volo low cost Air Asia: tutti i blogger e le guide decantano l’umanità e la curiosità dei birmani, e la densità sorprendente di luoghi magici, saturi di storia e spiritualità. Questo…
Visualizza Post

Prenotare treni in India con la Foreign Tourist Quota

Foreign Tourist Quota. Ricordatevi queste parole quando vorrete prenotare treni in India e sarete nel panico perché il treno che volevate prendere non ha più posto: saranno la vostra salvezza. I treni indiani sono leggendari sia per il loro folklore sia per la loro capacità di essere perennemente stipati in qualunque periodo dell’anno. Per i turisti c’è uno sgamo che non…
Visualizza Post

Shymkent, la tradizione del Kazakistan

Shymkent, la tradizione del Kazakistan [Day 186 e 187] Shymkent, Non sei stato in Kazakhstan se non sei stato qui… Shymkent è la città che più di tutte incarna lo spirito kazako. “Non puoi dire di conoscere il Kazakistan se non sei stato almeno una volta a Simkent” ci dice Anton a tal proposito. È una bella città che unisce istanze…
Visualizza Post

Turkestan, l’oasi storica nel cuore delle steppe kazake

[Day 184-185] Turkestan: Il Kazakistan ha davvero bisogno del turismo? Eccoci di nuovo in Kazakistan. Da Tashkent prendiamo un bus comodissimo che ci porta direttamente a Shimkent, dove ci aspettano i nostri amici. Il giorno dopo il nostro ritorno in Kazakistan decidiamo di approfittare del tempo per visitare Turkestan. La densità storica e il valore architettonico di Turkestan non saranno importanti quanto…
Visualizza Post

L’immane tragedia del Lago Aral in Uzbekistan

Lago Aral in Uzbekistan [Day 180] Aral Sea: in fondo al mare (che fu) Ci avviciniamo alla balconata e all’improvviso compare, oltre uno strapiombo alto una ventina di metri, un immenso deserto, neutro e giallo, puntellato di cespugli rinsecchiti e piccole dune sabbiose. “Quello era il fondo del mare, cinquanta anni fa” ci dice l’autista del nostro taxi. Siamo a…
Visualizza Post

Nukus in Uzbekistan: le luci dell’arte nella notte del ‘900

[Day 179] Nukus: le luci dell’arte nella notte del ‘900 Oltre le grandi città sulla via della seta, oltre i campi di cotone, oltre il deserto, oltre l’Uzbekistan, nella minuta capitale di una repubblica chiamata Karakalpakstan si trova un museo incredibile, un tesoro inestimabile a migliaia di chilometri dalla contemporaneità. Un museo d’arte! Igor Savitsky, etnografo moscovita, si era stabilito…
Visualizza Post

Khiva, il sogno da mille e una notte dell’ Uzbekistan

Khiva, il sogno da mille e una notte dell’ Uzbekistan [Day 177 e 178 ] Mille e una notte, a Khiva La terza gemma della classica rotta turistica sulla via della seta si chiama Khiva. Altro giro, altra giostra. Khiva è indubbiamente un posto incredibile, un set cinematografico da “deserto dei tartari”. Difficile immaginarsi come potesse essere nel passato considerato…
Visualizza Post