Eyup

Eyup è un quartiere un pò bistrattato probabilmente perchè si trova abbastanza lontano dalla comfort zone turistica. E’ un vero peccato perchè qui potrete trovare una dei luoghi più genuinamente spirituali di tutta Istanbul e di tutto l’Islam, la moschea Eyup Sultan. Benchè sia stata ricostruita nel XIX secolo, la moschea fu fatta costruita nel 1458 da Maometto II proprio sul punto dove morì Abu Ayyub al-Ansari, uno dei compagni di Maometto, durante l’assedio di Costantinopoli del 672. Se volete vedere veramente come vengono vissuti i momenti religiosi islamici, dovete venire qua, osservare il via-vai di gente, ascoltare il muezzin, sedervi ai lati della piazza Eyup Sultan ricolma di bandiere e bandierine turche, farvi un giro per le strade attorno, magari mangiare un Çiğ köfte o un Lamachun. Qui si respira il verso senso di comunità turco-islamico. 

Una delle cose più imponenti e sorprendenti quando si arriva a Eyup è sicuramente il Turgay Hantal Mezarlık, il cimitero islamico che occupa tutto il versante della collina che dà sul corno d’oro. Impressionante vedere la serie infinita di lapidi soprattutto di notte. Potete poi salire a piedi la collina attraversando il cimitero o prendere la funicolare e scavalcarlo per raggiungere il cafè Pierre Loti da dove si gode di una vista pazzesca sul corno d’oro: grazie alla prospettiva unica che si gode da questo punto della città, tutte le moschee di Sultanahmet saranno allineate davanti ai vostri occhi. Il cafè, che si trova praticamente in mezzo al cimitero, prende il nome da Pierre Loti, il filosofo e avventuriero francese che amava questo posto da dove osservava lo scorrere della vita a Istanbul. 

Venite qua se…: volete una prospettiva diversa e affascinante della città, un pomeriggio di relax o avere un assaggio della vitalità spirituale turca.

Come si arriva: Per arrivare a Eyup, da Eminönü (dalla stazione dei bus di Sultanahmet di fianco al molo dei traghetti per Kadikoy) si possono prendere tutti i bus che passano per Eyup Sultan o Teleferik Pierreloti cioè quelli che seguono il litorale del corno d’oro. Per arrivare al cafè Pierre Loti, prendere la Eyüp Teleferik (funicolare) oppure prendere la strada che attraversa il cimitero e sale in collina (un pò in salita).

Per scoprire gli altri quartieri di Istanbul, torna all’itinerario cliccando qui, dove troverai tante informazioni pratiche per visitare Istanbul.