Cafayate e il vino

La prima stilla del sogno sudamericano, con il suo cielo senza confini raccontato da canzoni, libri e film di ogni epoca la riceviamo a Cafayate. Un cielo cobalto e la luce abbagliante che si specchia sui muri bassi delle case dalle fantasie cromatiche accese. Meno facce bianche e piu indigeni, ci stiamo avvicinando verso le terre degli inca dove la Pachamama, la divinità che incarna lo spirito della terra, può valere quanto il dio cristiano.

la bodega domingo molina offre vini torrontes e malbec a Cafayate la quebrada detta la garganta del diablo poco distante da Cafayate cantina nel centro storico di cafayate. il vino è sempre presenteCafayate è famosa per il suo vino, il bianco Torrontés ma viene prodotto anche del rosso Malbec, Tannat o Cabernet. Qui si trovano i vitigni più alti del mondo a quota 1800m e l’altezza si riflette sui vini che hanno una acidità e una freschezza spaziali. Le gelaterie locali producono anche dei gusti al vino Torrontés e Malbec.
A pochi chilometri dalla città si trova la prima meraviglia naturale che visitiamo, la quebrada di Cafayate. Una serie di impressionanti gole e canyon rosso fuoco che disegnano contro il cielo immagini impensabili.

cactus gigante dalle parti della bottega domingo molina a cafayate

il centro di cafayate è splendido durante le giornate di sole

Clicca qui per tornare alla mappa del Sudamerica